Crea sito

Le torte "speciali" al cioccolato...

Cioccolato sì, ma nelle torte un po' più elaborate...

 

Questo fantastico dolce, di origine ungherese, l’ho mangiato la prima volta a Trieste…ha una storia particolare…. il violinista tzigano Rigò Jancsi vide una principessa che cenava col marito al tavolo di un ristorante viennese dove lui stava suonando….. la sedusse e la sposò…. si narra che Rigò creò insieme a un pasticcere questa torta, ricca di cioccolato, per sorprendere la sua amata, che però ben presto si innamorò di un altro….. a ricordo di questo fugace amore resta questa torta che a Trieste è appunto chiamata Rigojanci.

TORTA RIGOJANCI

Per la base:

2 uova

60 g di zucchero

30 g di farina

15 g di fecola di patate

15 g di cacao

Per la farcitura:

55 g cioccolato fondente

220 ml panna

30 g di zucchero

Per la glassa:

80 g di cioccolato fondente

30 g di burro

Monta le uova con lo zucchero per almeno 20 minuti, finché sono gonfie e spumose. Aggiungi  a poco a poco le farine e il cacao setacciati insieme amalgamando con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare il composto di uova. Versa il composto ottenuto in una teglia quadrata imburrata e infarinata col lato di 26 cm e metti a cuocere in forno già caldo a 180 °C per 15 minuti. Sforna e fai raffreddare, poi dividi la base ottenuta in due rettangoli uguali. In un pentolino porta la panna a ebollizione, a fiamma bassa, insieme al cioccolato e allo zucchero rimescolando finchè il cioccolato è tutto fuso e ben amalgamato, fai raffreddare e metti in frigo per almeno 30 minuti. Monta poi la panna al cioccolato finchè il composto è spumoso. Prepara la glassa facendo fondere a bagnomaria il cioccolato col burro, stendine metà su un rettangolo, poi versa sopra la panna al cioccolato montata, livella bene, copri con l’altro rettangolo, versa su di esso l’altra metà della glassa, stendila uniformemente, decora a piacere e tieni in frigo fino al momento di servire.

 ESCAPE='HTML'

TORTA LINDOR

Ingredienti per la base:
100 g di farina 00
100 g di cioccolato fondente
50 g di burro
3 uova
150 g di zucchero
1 cucchiaino di lievito per dolci

Per la glassa:
200 ml di panna per dolci
200 g di cioccolato lindor
1 foglio di gelatina (2 grammi)

In un pentolino fai sciogliere il burro insieme al cioccolato fondente.
In una ciotola monta le uova con lo zucchero fino a renderle spumose, aggiungi il composto di cioccolato continuando a montare.
Unisci ora la farina ed il lievito e monta fino ad ottenere un composto omogeneo, che verserai in uno stampo furbo (stampo per crostate con la scanalatura sulla base) imburrato e infarinato.
Cuoci in forno preriscaldato a 160° per 30 minuti.
Una volta cotta la base della torta, toglila dal forno e capovolgila su un piatto da portata.
Per la glassa, metti in un pentolino il burro, il cioccolato lindor e la panna per dolci e cuoci, mescolando fino ad ottenere una glassa liscia. Aggiungi la gelatina che avrai tenuto a bagno in acqua fredda per 5 minuti, amalgama bene e versa la glassa  all’interno della scanalatura che si è creata nella torta.
Metti  il dolce in frigo e fallo riposare  per qualche ora. Decora a piacere e servi.

 ESCAPE='HTML'

Il nome di questa torta è legato all'amica che, tanti anni fa, mi ha dato la ricetta....questo è un modo per ringraziarla, perchè questo dolce è veramente squisito!

TORTA “MARIA GRAZIA”

Ingredienti:
110 g di farina
4 uova
200 g di zucchero a velo
100 g di burro
200 g di cioccolato fondente
1 bustina di vanillina
La punta di un cucchiaino di lievito per dolci
1 tazzina da caffè di latte

Per la copertura:
100 g di cioccolato fondente

Separa i tuorli dagli albumi e monta questi ultimi a neve. Frulla i tuorli con lo zucchero, unisci  la farina e quasi tutto il latte, fondi in un pentolino a bagnomaria il burro col cioccolato e fai intiepidire, poi aggiungilo al composto di uova., amalgama e unisci la vanillina e il lievito sciolti nel latte rimasto. Mescola il tutto e aggiungi gli albumi lavorando dal basso verso l’alto per non smontarli. Fodera una tortiera del diametro di 28-30 cm con carta da forno, versa il composto e fai cuocere in forno preriscaldato a 170 °C per 35 minuti. Sforna, fai raffreddare e versa sulla superficie il cioccolato fondente fuso livellando bene. Decora a piacere, fai solidificare e servi.

 ESCAPE='HTML'

TORTA “MARIA GRAZIA” ALL’ARANCIA

Ingredienti:
110 g di farina
4 uova
120 g di zucchero aromatizzato all’arancia
60 g di zucchero a velo
100 g di burro
200 g di cioccolato fondente
1 bustina di vanillina
La punta di un cucchiaino di lievito per dolci
1 tazzina da caffè di latte

Per la copertura:
100 g di cioccolato fondente

Separa i tuorli dagli albumi e monta questi ultimi a neve. Frulla i tuorli con lo zucchero, unisci  la farina e quasi tutto il latte, fondi in un pentolino a bagnomaria il burro col cioccolato e fai intiepidire, poi aggiungilo al composto di uova., amalgama e unisci la vanillina e il lievito sciolti nel latte rimasto. Mescola il tutto e aggiungi gli albumi lavorando dal basso verso l’alto per non smontarli. Fodera una tortiera del diametro di 28-30 cm con carta da forno, versa il composto e fai cuocere in forno preriscaldato a 170 °C per 35 minuti. Sforna, fai raffreddare e versa sulla superficie il cioccolato fondente fuso livellando bene. Decora a piacere, fai solidificare e servi.

La mia personalissima interpretazione della torta setteveli....due strati in meno, ma non per questo meno buona...provare per credere...anche se provare non è cosa da poco...è piuttosto laboriosa, a dire il vero!

TORTA CINQUEVELI AL PISTACCHIO     

Ingredienti per una torta da 20 cm:
Pandispagna al pistacchio:
2 uova
55 g di farina 00
20 g di farina di pistacchio
70 g di zucchero
1 cucchiaino di lievito per dolci

Monta per 10 minuti le uova con il sale e lo zucchero tenendo il contenitore a bagnomaria a fuoco bassissimo, incorpora poi delicatamente con un lecca pentole le farine e il lievito setacciati e  cuoci in una teglia imburrata e infarinata del diametro di 20 cm, inforna a 160° per 20/25 minuti.
Lascia raffreddare e taglia in due strati sottili.

Per il disco di cioccolato:

100 g di cioccolato fondente
30 g di cioccolato bianco
20 g di corn flakes
2 cucchiaini di crema di pistacchio
2 cucchiai di granella di pistacchio

Fai fondere a bagnomaria i due cioccolati, unisci i corn flakes tritati, la granella e la crema di pistacchio, amalgama bene e forma il disco: disegna su un foglio di carta forno il diametro della teglia (20 cm) e versa il composto, dandogli la forma tonda. Trasferisci il disco in frigo.

Per la bavarese:
125 ml di latte
40 g di zucchero
1 tuorlo
15 g di amido di mais
un quarto di stecca di vaniglia
un foglio di gelatina

Porta il latte a bollore con la vaniglia, in un’altra ciotola mescola il tuorlo con lo zucchero, unisci l’amido e amalgama perfettamente, unisci a filo il latte mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi, rimetti sul fuoco e fai cuocere fino ad addensamento, nel frattempo tieni la gelatina in acqua fredda per 10 minuti, strizzala bene e uniscila al composto ancora caldo amalgamando bene. Fa fondere 120 g di cioccolato fondente, unirlo alla bavarese, fare raffreddare e amalgamare 250 g di panna montata.

Mousse al cioccolato:
metà dose  di bavarese
125 ml di panna montata
60 g di cioccolato fondente fuso

Fai fondere 60 g di cioccolato fondente, uniscilo alla bavarese, fai raffreddare e amalgama la panna montata.

Mousse al pistacchio:
metà dose di bavarese
125 ml di panna montata
35 g di crema di pistacchio

Unisci alla bavarese la crema di pistacchio e la panna montata.

Glassa:
100 g di cioccolato fondente
80 ml di latte
20 g di burro

Fai fondere nel latte il cioccolato grattugiato e il burro, poi fai cuocere per 5 minuti a fiamma bassa.

Composizione della torta:
Dentro un cerchio da 20 cm metti il disco di cioccolato, poi uno strato di pandispagna bagnato con liquore al pistacchio diluito con un po’ d’acqua, sul pandispagna la mousse al cioccolato,  poi un altro strato di pandispagna  bagnato come il primo, poi la mousse al pistacchio;  metti in freezer in modo che si assesti bene, poi togli il cerchio e versa la glassa, rivestendo interamente il dolce. Decora a piacere e tieni in frigo fino al momento di servire.

...ed eccola in sezione...

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'